Aleksandra WronskaDesigner e scultrice nata a Czestochowa (PL), da padre italiano e madre polacca, è milanese d’adozione.  Laureata in design e scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera con due tesi sul concetto di empatia estetica ed espressività del design, una delle quali divenuta libro di testo di in un corso di design dell’Accademia di Brescia LABA, fa del concetto di empatia estetica il cuore pulsante del suo lavoro. Una continua ricerca che spazia tra arte, design, scienza e psicologia: uno studio che l’ha portata ad essere speaker nell’ambito della biennale di architettura di Cracovia e ad un workshop presso la scuola d’arte Ecal di Losanna. Nel 2018, a Eindhoven (NL) ha lavorato come assistente presso lo studio di Nacho Carbonell.

I suoi progetti si fondano sull’espressività della forma e su ciò che essa è in grado di comunicare, in una continua evoluzione di pattern e schemi che collegano le forme e i loro principi formativi alla percezione umana, alle sensazioni corporee ed alle  emozioni.Ha partecipato a diverse esposizioni durante le design week di Milano.